Risparmio energetico: interventi incentivati

Nell’articolo la lista degli Interventi per il risparmio energetico che possono usufruire delle agevolazioni previste per il 2017. Nel testo anche la spesa massima detraibile in funzione dell’intervento.

Di seguito gli interventi ammessi alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico per il biennio 2017:

  • La riqualificazione totale su edifici esistenti. Nello specifico l’insieme di interventi che porteranno a determinati miglioramenti delle prestazioni energetiche. È possibile detrarre fino a 100mila euro.
  • La coibentazione di pareti, soffitti o la sostituzione di finestre e serramenti con particolari prestazioni di isolamento (fino a 60 mila euro);
  • La sostituzione della caldaia con una a condensazione (fino a 30mila euro);
  • L’installazione di pompe di calore con alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia (fino a 30mila euro);
  • Le installazioni di pannelli solari termici (fino a 60mila euro);
  • Acquistare ed installare impianti di climatizzazione invernale a biomasse (fino a 30mila euro);
  • L’acquisto e la messa in opera di schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006 (fino a 60mila euro – per maggiori info: qualenergia.it/speciali/20150525-schermature-solari-tipologie-e-criteri-di-funzionamento )
  • L’acquisto, l’installazione e la messa in opera di sistemi di domotica capaci di ridurre e monitorare il consumo energetico. I dispositivi in questione devono:
  1. a) certificare i consumi energetici attraverso canali multimediali (fornendo periodicamente i dati);
  2. b) mostrare costantemente le condizioni di funzionamento e le temperature di regolazione degli impianti;
  3. c) avere sistemi di impianti che ne permettano l’accensione, la regolazione e lo spegnimento da remoto

Detrazione massima ammissibile per tipologia di intervento

Tipo di intervento

Il massimo detraibile per la riqualificazione energetica di edifici esistenti è di 100.000€. Per l’involucro di edifici (infissi, pareti e finestre su edifici esistenti) il massimo è 60.000€.

Sempre 60.000€ per l’installazione di pannelli solari, 30.000€ per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, 60.000€ per l’acquisto e messa in opera di schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006 (solo per gli anni 2015, 2016 e 2017), 30.000€ per l’acquisto e messa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (solo per gli anni 2015, 2016 e 2017).

Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali si può usufruire di una detrazione del 70 o del 75% su di una spesa di 40.000€ moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Non è previsto, invece, il limite massimo per l’acquisto di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti (solo per gli anni 2016 e 2017).

Share Button

Lascia un commento